Ostarie Al Picecul

  • bar / Ristorante
  • Contatti: 0432 777169
  • Chiusure: mercoledì
Dai un voto a questo locale
2Voti 3.5 su 5

 Itinerari di UDINE!

Letto 3162 volte

Aggiungi commento

Attenzione! Inserendo un tuo commento acconsenti automaticamente alla memorizzazione e all'utilizzo dei tuoi dati da parte di questo sito.


Codice di sicurezza
Aggiorna

Commenti  

# Ne vale la pena
Questa sera ho deciso di portarci mia moglie per festeggiare una mia promozione al lavoro.
Prenot ato con circa due settimane di anticipo (e dopo esserci stato capisco il perchè, visto che i coperti sono si e no una 40ina).
Appena entrato ammetto mi ha assalito una voglia di andar subito via da quel posto che tutto poteva sembrarmi tranne un buon posto per mangiare (premetto che non mi piacciono osterie e posti simili). Tuttavia la decisione di restare e provare ci ha premiato. Infatti al piano superiore (dove si cena) l'ambiente è decisamente migliore, caldo accogliente e molto familiare.
Pas sando alla cena vera e propria devo dire che era tutto più che ottimo. Io ho preso un antipasto della casa (formaggi, salumi e sottoli/sottace ti) che seppur con affettati di ottima qualità non aveva niente di particolare; e la mia dolce metà un flan di zucca con gamberi (il flan non era niente di che, ma i gamberi erano a dir poco eccezionali). Come primi io delle tagliatelle con un sugo di porcini e castagne (intere) molto buono, mia moglie degli ottimi gnocchi di zucca con noci e pancetta croccante.
Inf ine abbiamo preso uno spezzatino di asino (buono così mai mangiato... era letteralmente tenero come burro) con polenta arrosto, e un piatto di baccalà con polenta (sin troppo abbondante come porzione).
I dolci purtroppo non ce l'abbiamo fatta ad affrontarli perchè ormai eravamo pieni da scoppiare (peccato perchè visto il resto del pasto, sarebbero stati da provare... vabbè farò la prox volta!).
In conclusione 2 antipasti 2 primi 2 secondi 1 contorno e 2 bottiglie di acqua (e amaro offerto dal proprietario) abbiamo pagato 70 euro tondi tondi ( e sinceramente pur non essendo propriamente economicissimo ritengo che sia il giusto).
Penso che non aspetterò un'altra promozione per tornare a farci un'altra visitina.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
# Pioacevole scoperta
Partiamo dal nome, che onestamente mi ha molto incuriosito: Picecul (pettola) ovvero il frutto della Rosa Canina o selvatica è un bel nome e Torsa è un posto piccolissimo, facile quindi da trovare.
Si entra nella più classica delle osterie friulane, bancone lungo, molto legno, fogolar acceso e avventori col bicchiere di vino in mano, poi si sale in una piccola stanza sapientemente ristrutturata, carina, calda con cucina annessa dove la giovane coppia di titolari propone un menu sostanzialmente semplice ma con fantasiose e azzeccate varianti.
Abbi amo assaggiato un bel piatto di formaggi misti, idem degli affettati e poi della trota fritta, del risotto con capriolo e castagne e del pesce spada con salsa particolare. Meno originali i dolci. Buona la carta dei vini che propone sia le cantine della Bassa friulana (così così) sia i pregiati vini dei Colli Orientali e soprattutto quelli di Bulfon, Piculit Neri su tutti.
In cinque 120 euro, senza mangiare molto, ma in modo piacevole. Da ri provare.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore

Ultimi inseriti - pocenia

Ristoranti nei dintorni.... - pocenia