La Filanda

  • Ristorante / Enoteca
  • Contatti: 0564 625156
  • E-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Sito ufficiale
  • Chiusure: mercoledi - chiuso a pranzo dal lunedì al giovedì
Dai un voto a questo locale
3Voti 4.3 su 5
Scritto da Laura
Letto 3477 volte

Aggiungi commento

Attenzione! Inserendo un tuo commento acconsenti automaticamente alla memorizzazione e all'utilizzo dei tuoi dati da parte di questo sito.


Codice di sicurezza
Aggiorna

Commenti  

#
Il vecchio granaio nel cuore della maremma toscana, ristrutturato con gusto e cura dei particolari, nel rispetto della struttura originaria, ospita oggi un locale di impostazione moderna, enoteca e ristorante, gestito in un ambiente familiare da Gian Paolo, Barbara e Serena.
Archi in pietra ed una romantica atmosfera, caratterizzano l’ambiente.
Ne lla cucina di Barbara la tradizione toscana incontra il gusto moderno, con utilizzo di materie prime stagionali e parco utilizzo di grassi. Alcuni esempi: carpaccio di chianina marianto al pepe nero con rucola selvatica e spuma di caprino; pici fatti a mano come una volta con bocconcini di cinghiale, crema di olive taggiasche e coriandoli di pecorino toscano stagionato in fossa; trancio di baccalà, con sfoglie di patate croccanti, cicorietta e cipolla brasata; piccione alla griglia in battuto di sale e rosmarino con dadolata di patate; tortino soffice con cuore liquido di cioccolato fondente con insalata di ananas.
Una accurata ricerca sul territorio di prodotti tipici con selezione di prodotti freschi e di stagione, permette alla nostra cucina di utilizzare prodotti sempre freschi e ai nostri clienti piatti sempre nuovi.
Selezio ne di vini toscani e non il Morellino di Scansano, il Brunello di Montalcino, il Chianti Classico, il Vino Nobile di Montepulciano, e tutti gli altri "Super Tuscans" sono qui presenti per suggerire ai nostri sopiti, itinerari alternativi, un invito all'assaggio, alla visita ed anche all'acquisto.
E’ passato più di mezzo secolo da quell’ultimo monotono canto della filatrice, ma se un ospite lascia che i suoi sensi siano ammaliati dall’armonioso assaggio del vino cullato dal cristallo, può accadere che la realtà si disperda in un miraggio ed il ritmico scorrere dei telai lo avvolga ancora in una musica antica.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore

Ultimi inseriti - manciano

Ristoranti nei dintorni.... - manciano