Le Aie

  • Ristorante
  • Contatti: 0522 637235
  • Chiusure: martedì
Dai un voto a questo locale
1Voti 3.0 su 5
Scritto da Laura
Letto 3270 volte

Aggiungi commento

Attenzione! Inserendo un tuo commento acconsenti automaticamente alla memorizzazione e all'utilizzo dei tuoi dati da parte di questo sito.


Codice di sicurezza
Aggiorna

Commenti  

#
Sono andata un paio di volte a mangiare in questo ristorante dopo il recente cambio di gestione: una volta con un’amica, l’estate scorsa e una volta a gennaio di quest’anno con un gruppo di amici.
La massima espressione di questo ristorante, non facilissimo da trovare ( tra Correggio e San Martino in Rio è in una piccola strada segnalata fortunatamente da un paio di tabelle di servizio per chi proviene da entrambe le direzioni) è d’estate.
Nell a parte posteriore di questo casale molto ben ristrutturato c’è infatti un grande parco con molti alberi e giochi per bambini.
La domenica in cui io e la mia amica siamo andate c’erano infatti alcune famiglie che pranzavano tranquille sotto il portico della distesa estiva mentre i loro bambini giocavano a pochi metri da loro (e senza infastidire gli altri clienti….)
La cucina è prevalentemente tradizionale emiliana con qualche variazione nei piatti del giorno oltre al classico “gnocco e tigelle”.
Il menù purtroppo non prevede antipasti ma i gestori offrono una serie di stuzzichini locali (ciccioli, salame, etc..).
Come primo io ho provato le farfalle con verdesca, origano, capperi, pomodoro leggermente piccanti (piatto del giorno) : ottime anche se decisamente al dente!
La mia amica ha scelto invece i classici tortelli di zucca con soffritto: ha trovato buonissima la zucca e il soffritto gustoso e delicato .
Di secondo io ho preso un altro piatto del giorno, branzino all’acqua pazza, che non ha nulla da invidiare a quello che si gusta vicino a Via Caracciolo, anche se la porzione non è abbondantissima mentre la mia amica ha preferito la carne con una tagliata all’aceto balsamico e grana con patate al forno.
Di dessert abbiamo diviso una porzione di torta cioccolatino, non male.
La carta dei vini non è vastissima ma presenta sufficienti scelte di ogni regione e discrete cantine, anche se il posto chiama fortemente il classico lambrusco del quale offre una discreta scelta.
Noi abbiamo preso un rosato della Falconaia che con il caldo che faceva ci sembrava più adatto del classico Campanone o 800.
La sala interna del ristorante è ricavata da una vecchia stalla di cui è stata conservata la struttura originale: soffitto basso con arcate e colonne e un camino riscalda l’ambiente.
Ch iacchierando con il gestore ho saputo che il posto era in un primo tempo stato realizzato da un circolo che per qualche anno l’ha utilizzato privatamente: la ristrutturazion e è stata realizzata dunque con cura e gusto particolare.
C oncludendo: buona la cucina e bello l’ambiente sia fuori che all’interno.
P rezzo : dal buffet al dolce 35 euro circa, vino compreso.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore

Ultimi inseriti - correggio

Ristoranti nei dintorni.... - correggio